CARATTERISTICHE TECNICHE DEI MANIPOLATORI PNEUMATICI SERIE MAXIPARTNER

Maxipartner

Portata max. 900 Kg
Raggio max di azione: 4500 mm
Velocità max di sollevamento: 0,5 metri/secondo
Escursione verticale: 2200 mm
Sistema di comando: solo pneumatico
Alimentazione: Aria compressa filtrata (40 µm), non lubrificata
Pressione di esercizio: 0.7 ÷ 0.8 Mpa
Temperature di esercizio: da +0° a +45° C
Livello di rumorosità: <70 dB
Consumo energetico: da 100 Nl ÷ 400 Nl per ciclo di lavoro
Rotazioni: – 360° continui sull’asse colonna e sull’asse attrezzo- 300° sull’asse intermedio

 


 

icona PDF Scarica catalogo pdf Maxipartner

 


MANIPOLATORE A BRACCI SNODATI MAXIPARTNER MX

Il manipolatore pneumatico Maxipartner MX a bracci snodati, corredato con speciali attrezzi di presa,risponde all’esigenza di movimentare carichi elevati (max 900 kg), anche disassati, in ogni direzione dello spazio, permettendo così all’operatore di lavorare con minimo sforzo in buone condizioni di ergonomia ed in massima sicurezza.
L’effetto ‘deriva’ è eliminato dalla sua struttura snella ma robusta.

FUNZIONAMENTO
Un cilindro pneumatico alimentato ad aria compressa, accoppiato ad un sistema di trasmissione a leve provvede a bilanciare il peso del carico applicato.
La forza del cilindro è controllata attraverso due circuiti pneumatici opportunamente predisposti: il primo provvede a mantenere sempre bilanciato il peso del sistema di presa; il secondo provvede a mantenere sempre bilanciato il peso del carico.
Il cambiamento di livello del carico è ottenuto azionando semplicemente un comando pneumatico a leva.


SISTEMI DI BILANCIAMENTO
Leva salita/discesa
Consente il sollevamento e la movimentazione del carico in modo veloce, preciso e lineare senza nessuna regolazione, azionando semplicemente un comando pneumatico a leva.
Leva pulsante
Consente il bilanciamento del carico premendo un pulsante pneumatico dopo aver sollevato il carico mediante il comando a leva.

MAXIPARTNER A COLONNA

MAXIPARTNER PENSILE FISSO

MAXIPARTNER PENSILE SCORREVOLE

Maxipartner Maxipartner Maxipartner
Sistemi di ancoraggio:
* Base fissa
* Basamento autostabile di nostra fornitura opportunamente dimensionato per carrello elevatore
* Basamento autostabile di nostra fornitura opportunamente dimensionato per transpallet
* Basamento autostabile carrellato a spostamento manuale
* Basamento carrellato motorizzato scorrevole lungo una semplice rotaia posta sul pavimento.
* Carrello motorizzato scorrevole lungo una rotaia posta nel pavimento.
Flangia di ancoraggio
Il manipolatore pneumatico Maxipartner in versione pensile consente di eliminare ogni ingombro al suolo.La flangia del Manipolatore è realizzata con fori predisposti per l’ancoraggio mediante viti ad una robusta piastra al soffitto oppure ad una mensola.Tutti i movimenti nello spazio sono liberi ed ottenuti con minimo sforzo per azione diretta dell’operatore sull’attrezzo di presa oppure sul carico.
Ancoraggio
Il Manipolatore viene fornito completo di carrello per lo scorrimento nelle rotaie.
Sistema di scorrimento
Il sistema di scorrimento è costituito da doppio profilato ad U in alluminio contrapposto, con centine di collegamento e di rinforzo, completo degli attacchi occorrenti per la sospensione aerea e di tamponi di fine corsa. La giunzione fra le varie parti è eseguita con viterie.
Attacco alla struttura di sostegno
L’attacco del sistema di scorrimento alla struttura di sostegno viene effettuato per mezzo di tiranti e graffe di sospensione.

Sistemi di ancoraggio alla pavimentazione per il Manipolatore in versione a colonna

Base fissa al pavimento
Basamento per carrello
Basamento
per transpallet
Basamento autostabile manuale
Basamento carrellato per rotaie
Rotaia per incasso a pavimento
Base normale Basamento carrello elevatore Basamento transpallet
La piastra di base della colonna è realizzata con fori predisposti per l’ancoraggio al pavimento mediante tasselli o tirafondi. La colonna del Manipolatore è fissata su basamento autostabile, realizzato in modo da permetterne lo spostamento con carrello elevatore in più posti di lavoro. La colonna del Manipolatore è fissata su basamento autostabile, realizzato in modo da permetterne lo spostamento con transpallet in più posti di lavoro. Il basamento autostabile consente lo spostamento manuale del Manipolatore in vari posti di lavoro. Le ruote anteriori sono abbassabili idraulicamente. Basamento carrellato autostabile idoneo allo scorrimento su via di corsa birotaia, costituita da due piatti in acciaio posati a pavimento. Il basamento è completo di motorizzazione e di arresti al piede. Il Manipolatore è fissato su un carrello scorrevole in rotaia realizzata in doppio profilo a U, completa di strutture di supporto e di tamponamento superiore. Questa applicazione è adatta per il montaggio in fossa.

Esecuzione antideflagrante secondo Direttiva ATEX

I manipolatori pneumatici Dalmec possone essere forniti in versione antideflagrante secondo Direttiva ATEX, adatti all’installazione del Manipolatore in zona a rischio di esplosione classificata: zona 1 o 2.
Sono compresi anche i manipolatori per movimentazione sacchi scatole attrezzati con pompe elettriche.
La certificazione viene effettuata presso il nostro stabilimento dal Tecnico Abilitato di un Organismo Notificato ai sensi dell’all. IX Direttiva 2014/34/UE-ATEX, che garantisce l’assoluta rispondenza del Manipolatore alla Direttiva.